Archivio

Archivio Marzo 2007

Bamba

28 Marzo 2007 2 commenti


Non ha stabilito record e forse nessuno si ricorderà di lui. Ma è stato encomiabile con i suoi 55.11 secondi. Tanti ne ha impiegati Gibrilla Bamba della Sierra Leone per chiudere all’ultimo posto una delle batterie dei 50 metri rana maschile ai mondiali di nuoto in Australia. Quasi il doppio del tempo impiegato da primo. Un calvario la prova di Bamba che, poco dopo la partenza, ha perso anche gli occhialini. Ma il nuotatore non si è perso d’animo ed ha portato comunque a termine la gara con grande spirito decoubertiano.

Categorie:Senza categoria Tag:

TORO LIVE

24 Marzo 2007 3 commenti


Stasera al LIAN in via degli Enotri 4 mitologico concerto del grande Alessandro Mannarino!!!
Daje tutti!
Annamo!

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Inferno

13 Marzo 2007 4 commenti


Inferno è un concetto proprio del linguaggio religioso, indicante il luogo metafisico (o fisico) che attende, dopo la morte, le anime (o i corpi) degli uomini preda del peccato, e dunque malvagi. Più propriamente, il termine “Inferno” deriva dal latino “infernus”, cioè “posto in basso”, “inferiore”, ed è quindi sinonimo di “inferus”; tuttavia, la parola “Inferno” è da riferirsi solo al concetto cristiano, mentre la parola “inferi” si può, più ampiamente, riferire a tutte le altre culture pagane antiche e moderne.
Comunque, secondo quasi tutte le culture, l’Inferno è caratterizzato da estremo dolore, enorme disperazione e tormento eterno. Può essere visto come un luogo metafisico o spirituale che ospita le anime incorporee dei morti, oppure come luogo fisico sede di tormenti altrettanto fisici. Questa visione è più frequente andando a ritroso nelle epoche, mentre ai giorni nostri il concetto di Inferno si spiritualizza e riguarda prevalentemente il tormento dell’anima.
L’Inferno costituisce una condizione di dannazione eterna e questa condizione è solitamente assegnata in base alla condotta morale e spirituale che la persona ha tenuto in vita.

Categorie:Senza categoria Tag:

La violenza

7 Marzo 2007 2 commenti


La violenza affascina sempre.
Difficilmente ci fermiamo a rivedere le immagini di un prato in fiore ma se c’è una rissa tra calciatori la vogliamo rivedere cento volte.
Evidentemente ci attira la violenza, ci piace il sangue, aspiriamo alla morte.
Ecco.
Stanotte ho pensato ‘sta stronzata.

Categorie:Senza categoria Tag: