Archivio

Archivio Marzo 2005

Provaci tu

15 Marzo 2005 2 commenti


Oggi vorrei scappare da questo inferno
che non vuol cambiare piu’,
sono stanco e non mi sento di combattere
anche se lo chiedi tu.
Vorrei scappare da questo lungo inverno
che non vuol finire mai,
io cosi’ diverso, io che vivo male
circondato da troppi banditi
e da troppa imbecillita’
ma chi l’ha detto che cambiera’
cosi’ tenere le canzoni
che parlano ancora di grande futuro e di liberta’;
si, siamo liberi di fare tutto, anche di non lavorare,
di non avere un posto d’abitare
con la speranza di non stare male:
liberi anche di morire.
Bisognerebbe non pensare a niente
troppa gente gia’ lo fa,
ritornare a casa e chiudersi la porta
per godersi l’intimita’
ma anche dentro queste case non va bene
perche’ e’ fuori che non va,
tutti ci portiamo dentro
questo senso d’impotenza cosi’ profonda
e di sottile infelicita’
ma chi l’ha detto che cambiera’
cosi’ teneri i nostri figli
gli abbiamo insegnato che cosa importante è la liberta’
si, siamo liberi di fare tutto, anche di spararci addosso,
di distruggere e di rubare
e di saltare in aria in mezzo al cielo,
liberi anche di non sapere.
Oggi vorrei scappare da questo inferno
che non vuol cambiare piu’
questa sera proprio non mi riesce di sperare:
se hai voglia provaci tu

Categorie:Senza categoria Tag:

Calcolando che…

11 Marzo 2005 6 commenti


Calcolando che…
1 – La situazione ambientale del Pianeta è al tracollo
2 – Nel 2035 terminerà la disponibilità di petrolio ovunque
3 – Il livello del mare sale di 5 centimetri all’anno
4 – Alcune zone nel sud del mondo raggiungono ormai temperature di 70 gradi
4 – Gli americani fanno almeno una guerra ogni tre anni
5 – Berlusconi ha un figlio ancora giovane che a breve entrerà in politica
6 – Per venderti qualsiasi tipo di prodotto sui cartelloni pubblicitari
espongono una ventenne con due enormi zinne che tu non potrai mai
nemmeno sfiorare

Secondo voi… che cosa possiamo fare per salvarci?

Categorie:Argomenti vari Tag:

Turpe incrocio

7 Marzo 2005 23 commenti


Se la notte non riesci a dormire vestiti, esci di casa, prendi la macchina e vaga per la tua città. Ti troverai presto nel bel mezzo di un turpe incrocio. Un turpe incrocio notturno ha di solito quattro strade principali che potremo chiamare semplicemente nord sud ovest est (come il titolo di una tristemente nota canzone degli 883)
Osserviamo un caso standard:
Tu assonnato guidi la tua autovettura, RDS manda in onda una mesta hit di Biagio Antonacci, fuori ci sono -2 gradi, tu hai un forte odore di pigiama, la visibilità è scarsa a causa della pioggerellina che provoca una leggera nebbiolina che filtrata dalla lucina dei lampioncini provoca un effetto vedo/non vedo ma più non vedo che vedo.
Da Nord proviene a 180 chilometri all’ora una vecchia Ford Escort guidata da un negro.
Da Sud provengono due ciclomotori Piaggio con a bordo due diciassettenni ubriachi che procedono a zig-zag ruttando sonoramente e cantando a squarciagola “C’è chi dice no” di Vasco Rossi.
Ad Ovest c’è un camion giallo dell’Anas e degli operai incazzati vestiti di giallo che stanno dipingendo alcune strisce pedonali sotto la pioggia e bestemmiano facendo chiaramente intendere che il loro stipendio è notevolmente basso rispetto alla mole di lavoro richiestogli.
Ad Est ci sono sul marciapiede due adolescenti rumene che battono (e proveniendo dall’est hanno chiaramente fatto in modo di farsi trovare ad est del turpe incrocio) e in mezzo alla strada un trans di Bahia con una quarta abbondante plastificata che si sta sistemando il pisello sotto allla mutanda roteando vorticosamente la lunga lingua.
Tu sei esattamente al centro del turpe incrocio… l’orologio della tua auto segna le ore 02:25 … rimani fermo a guardare NORDSUDOVESTEST…
Che fai?

Categorie:Senza categoria Tag: ,